FGInsta1M

Social, Faouzi Ghoulam fa 1 milione su Instagram

Traguardo importante per Faouzi Ghoulam: il terzino della nazionale algerina e del Napoli ha raggiunto 1 milione di follower su Instagram.

Non solo prestazioni sportive e storytelling dal campo, FG ha costruito la sua rapida crescita social grazie all’interazione diretta con i fan e alla grande sensibilità mostrata con il forte impegno nel sociale.

Ghoulam ha festeggiato l’evento con una clip, accompagnata da un messaggio diretto ai tifosi: «Un traguardo che mi rende felice: grazie per il vostro incredibile affetto».

La festa per Faouzi non finisce qui: il difensore ha annunciato diverse iniziative social che coinvolgeranno direttamente i fan.

FG RIJEKA

UEL, il Napoli passa a Fiume: 1-2 al Rijeka

Non sarà ricordata come une delle migliori prestazioni degli azzurri in campo europeo ma l’1-2 finale vale molto perché consente al Napoli di raggiungere quota 6, al pari di AZ Alkmaar e Real Sociedad, dirette avversarie di girone.

Ottima, invece, la partita del Rijeka che, soprattutto nel primo tempo, ha messo sotto l’11 di Gattuso.

KK, a fine match, dai suoi social, ha motivato l’ambiente in vista del match di domenica prossima contro il Bologna di Sinisa: «era fondamentale vincerla e l’abbiamo fatto. Ora pensiamo alla Serie A».

Per Kalidou è stata la 17ª vittoria in Europa League con la maglia del Napoli: quanto lui, in rosa, soltanto Dries Mertens.

Nel match di Fiume, KK ha recuperato 7 palloni: è stato il suo gettone numero 23 in questa competizione. Raggiunto Ciro Ferrara.

Bene Faouzi Ghoulam, subentrato all’80’ ad Andrea Petagna: pochi minuti ma di qualità e intensità. Fanno ben sperare per il futuro.

A Fiume, il Napoli batte 1-2 il Rijeka dell’ex – rimasto in panchina – Anastasio.

I gol: Muric (13′); Demme (43′), autogol di Braut (62′).

F0A02F5C-EC33-4632-A769-840F14E39FE1

Show azzurro: Napoli v Atalanta 4-1

Qualità e intensità: il Napoli di Gattuso, grazie a un primo tempo stellare, stende 4-1 l’Atalanta.

Perfetta sintesi, il commento di Capitan Kalidou Koulibaly, postato a fine match: «Partita ben interpretata. Abbiamo reso facile un match difficile: bravi tutti». Proprio così: il Napoli ha giocato una grande partita ed è soltanto merito degli azzurri – come sottolineato da Sandro Piccinini dagli studi Sky – se la Dea ha indossato l’inusuale abito di comparsa.

Di fatto, al 43’ la parola fine ad ogni speranza bergamasca la mette Victor Osimhen. Primo gol ufficiale in azzurro per il nigeriano preceduto (due volte) da Lozano (23’ e 27’) e Politano (30’).

Kalidou, in campo per 90 minuti, ha giocato in assoluto controllo tanto che, spesso, si è concesso pericolose sortite offensive. Solo Di Lorenzo (3), infatti, ha creato più occasioni di lui (2) in favore dei compagni.

Per KK 6ª vittoria su 12 sfide all’Atalanta.

Bene anche Ghoulam. In campo dal 61’, nei 29 minuti giocati, a buon fine l’80% dei suoi passaggi (8/10).

Anche Faouzi, nel post match, ha affidato ai social la sua soddisfazione.

FG MD ATALANTA

Serie A, Napoli v Atalanta: pillole FG

Ghoulam oggi in campo contro l‘Atalanta di Gasperini. Match speciale anche perché, proprio contro i bergamaschi, nel febbraio 2014 Faouzi fece il suo esordio assoluto in Serie A.

Bilancio equilibrato nei 7 precedenti: 3 vittorie, 1 pareggio, 3 sconfitte.

E occhio: con un assist FG potrebbe diventare l’unico difensore ad averne serviti almeno uno in tutte le ultime otto stagioni di Serie A (dal 2013/14, stagione del suo esordio nella competizione).

Attualmente è a 7 su 7!

Fonte: Stats Perform – Opta

KK_GENOA

6-0 al Genoa: vola il Napoli di KK e FG

Tennistico: si dice sempre così, in questi casi.

Partita senza storia al San Paolo. Troppo Napoli per il Genoa: enorme la differenza tecnica tra le due squadre in campo, a cui si è andata ad aggiungere la vigilia di apprensione vissuta dai rossoblu a causa della positività al Covid del portiere Mattia Perin e la presunta (poi confermata) di Lasse Schöne.

Al riposo sul risultato di 1-0 (Lozano 10′), nel secondo tempo vero e proprio tiro a segno alla porta difesa del malcapitato Marchetti trafitto in rapida sequenza da Zielinski (46′), Mertens (57′), ancora Lozano (65′), Elmas (69′) e Politano (72′).

Unico neo, l’infortunio muscolare occorso a Insigne al minuto 23: proprio dopo l’uscita di Lorenzo, la fascia di capitano è passata al braccio di Kalidou Koulibaly: in campo per 90 minuti, KK ha offerto una prestazione (la 248ª ufficiale in maglia azzurra) sontuosa e arricchita da ben 13 recuperi (più di tutti, almeno 6 in più di ognuno dei suoi compagni di squadra), 117 palloni giocati (nessuno più di lui) e 10462 metri percorsi.

A fine gara, attraverso i suoi canali social, Kalidou ha parlato con i numeri: «2 partite, 6 punti, 8 gol fatti, 0 subiti: non male», a testimonianza di un grande lavoro di squadra fino ad ora svolto dai ragazzi di Gattuso.

In campo, dal 73′, anche Faouzi Ghoulam: un ritorno importante che fa ben sperare per il futuro di un calciatore che, in passato, ha dimostrato di essere tra i più forti al mondo nel ruolo di laterale difensivo di sinistra.

Napoli-Spal

Napoli-Spal 3 – 1, quinto successo consecutivo per gli azzurri

Il Napoli di Gennaro Gattuso si impone al San Paolo contro la Spal: 3-1 il risultato finale di un match condotto senza alcuna difficoltà dai partenopei.

Azzurri in vantaggio in avvio di gara con Mertens, poi quasi sempre e solo Napoli per l’intero primo tempo ma ad andare in rete è Petagna che pareggia i conti. La supremazia in campo viene concretizzata dal diagonale di Callejon che chiude la frazione di gioco sul 2-1.

Nella seconda parte di gara la musica non cambia: si aggiunge al taccuino Younes al 33′. Alla fine dei 90′ il risultato è di 3-1, i partenopei festeggiano la quinta vittoria di fila.

Faouzi Ghoulam non giocava al San Paolo in campionato da settembre, in un post tutta la sua soddisfazione:

VeronaNapoli1

Verona-Napoli 0-2, rientra Ghoulam

Il Napoli passa a Verona e continua l’ottimo momento di forma, dopo la vittoria della Coppa Italia Coca Cola di una settimana fa, gli uomini di Gattuso confermano la volontà di vivere l’ultima parte di stagione da protagonisti.

Gli azzurri superano al Bentegodi l’Hellas Verona, squadra complicata da affrontare e rivelazione del campionato e vincono la quarta gara di fila in campionato.

Ad essere decisivo è nuovamente Arek Milik che sblocca il match al 38’ con un colpo di testa; tra i migliori in campo anche David Ospina, il portiere del Napoli salva il risultato con ottimi interventi.

Lozano fissa il punteggio sullo 0-2 concretizzando l’assist di Faouzi Ghoulam che ritorna finalmente a calcare il campo; l’ultima volta di Faouzi era stata il 6 ottobre a Torino contro i granata.

Leader del match in fase difensiva Kalidou Koulibaly, primo in contrasti (3) e respinte difensive (5).

Ph: Getty image

FG_BECLAY_06.04

#IDSDP, Ghoulam: «Lo sport tornerà. E sarà ancora più bello»

Il 6 aprile è l’ “International Day for Development & Peace” (#IDSDP): una data che, soprattutto in questo difficile momento storico, assume una rilevanza ancora più significativa. Faouzi Ghoulam è intervenuto, per celebrare la ricorrenza, attraverso i suoi canali social.

Per farlo ha scelto una splendida foto, che lo immortala al cross come sospinto da un San Paolo pieno, azzurro e baciato dal sole.

Da brividi il copy che, di seguito, riportiamo nella versione italiana:

L’odore del prato verde.
I tifosi.
L’adrenalina delle partite.
Sono un calciatore e tutto questo mi manca.
Gioco sulla fascia sinistra: attacco e difendo.
Ora però dobbiamo soltanto difendere: restiamo a casa.
Lo sport tornerà.
E sarà ancora più bello.

Da applausi, come sempre, Faouzi Ghoulam.

Bre-Nap

#BRENAP 1-2: azzurri al sesto posto

Il Napoli centra la quarta vittoria consecutiva in trasferta, i tre punti conquistati nel match del Rigamonti riportano gli azzurri in zona Europa League e permettono di guardare all’impegno di martedì, contro il Barcellona di Messi, con maggior consapevolezza.

Nonostante la manifesta superiorità, il Napoli viene sorpreso dal vantaggio del Brescia con Chancellor, all’intervallo i padroni di casa sono avanti.

Nella ripresa gli uomini di Gattuso scendono in campo con un altro piglio, determinati a migliorare gli attacchi sterili del primo tempo.

Il pareggio arriva dopo 4’ con un rigore segnalato dal VAR e realizzato da Lorenzo Insigne; il gol del sorpasso è firmato dallo spagnolo Fabian Ruiz, la sua pennellata  è di rara bellezza, una fantastica traiettoria che ribalta il risultato e vale l’intera posta in palio.

A supportare i compagni dalla panchina anche Faouzi Ghoulam, il ritorno in campo del difensore algerino, dopo l’infortunio e i quattro mesi di stop, sembra essere più vicino.  

CAGNAP

#CAGNAP 0-1: sorride Ghoulam

Alla Sardegna Arena il Napoli di Gattuso passa di misura e sorpassa il Cagliari in classifica, i partenopei tornano a vincere in campionato con una prestazione di carattere.

Per i team approccio molto tattico e attento, la paura di eventuali passi falsi non ha reso la partita spettacolare, Cagliari e Napoli hanno pensato a mantenere l’equilibrio ed evitare sbavature difensive.

Dries Mertens la sblocca al 66’ con un “magico” destro a giro, che regala la vittoria ai suoi e gli permette di raggiungere lo straordinario record di 120 gol con la maglia azzurra.

La prova di Fabio Pisacane – 81 palloni giocati e 5 recuperi – non ha evitato una sconfitta che allontana ulteriormente i rossoblù dall’Europa. Il Napoli sorride non solo per i tre punti in esterna: il clean sheet evidenzia crescita e consapevolezza, la presenza di Ghoulam in panchina avvicina il rientro del difensore algerino, un’arma in più in questo delicato momento della stagione.