FIFA Awards 2020

The Best Fifa Awards 2020: tutti i vincitori

Assegnati a Zurigo i premi della Fifa, la serata di gala del calcio mondiale è andata in scena in una inusuale veste online a causa delle problematiche legate al Covid-19 e alle stringenti misure di prevenzione e sicurezza.

Il Best Fifa Awards 2020 diventa senza alcun dubbio il premio più ambito a livello individuale, questa turbolenta stagione infatti non vedrà l’assegnazione del Pallone d’Oro.

Di seguito tutti i vincitori:

A Marcus Rashford è andato il Fifa Foundation Award, trofeo che premiava la solidarietà mostrata durante la pandemia di Coronavirus.

I migliori portieri dell’anno sono Sarah Bouhaddi del Lione e Manuel Neur del Bayern Monaco. Gli estremi difensori si sono distinti e hanno consacrato una stagione ricca di trofei e soddisfazioni.

Come miglior guida tecnica del calcio in rosa è stata premiata Sarina Wiegman, ex ct della nazionale olandese e prossima a sedere sulla panchina dell’Inghilterra; miglior allenatore è Jurgen Klopp.

Il gol più bello della scorsa stagione è stato realizzato da Son Heung-Min, il calciatore sudcoreano del Tottenham si è aggiudicato il Puskas Award grazie alla rete messa a segno contro il Burnley: una cavalcata incredibile, un coast to coast lungo 78 metri.

Il Best Fifa Award 2020 va a Robert Lewandoski, sarebbe sicuramente stato il polacco il pallone d’oro secondo il parere degli addetti ai lavori; miglior calciatrice Lucy Bronze, terzino destro inglese in forza al sorprendente Lione.

Un calciatore italiano è stato premiato con il Fifa Fair Play Award (https://beclay.agency/news/premio-fair-play-2020-a-mattia-agnese-salvo-la-vita-di-un-avversario/): Mattia Agnese, calciatore dell’Ospedaletti, ha salvato la vita a Matteo Briano con una manovra di primo soccorso provvidenziale.

Agnese

Premio Fair Play 2020 a Mattia Agnese: salvò la vita di un avversario

Mattia Agnese è il vincitore del premio Fair Play della FIFA 2020: il 17enne italiano ha salvato la vita a un calciatore avversario durante una partita giocata lo scorso 25 gennaio.

Durante il match tra Cairese e Ospedaletti, dopo un duro scontro di gioco, Agnese ha soccorso in modo tempestivo un giocatore avversario rimasto a terra privo di sensi. L’intervento eroico di Mattia gli ha permesso di restare in vita prima dell’arrivo dei soccorsi.

Un gesto dalla grande rilevanza sportiva e umana, che conferma l’importanza del calcio di base, capace di educare e trasmettere ai giovani gli autentici valori dello sport.

Messico70

Messico 70, 50 anni fa la partita del secolo

La Figc festeggia il 50° anniversario de “La Partita del Secolo” Italia-Germania 4-3. Alle 23:40, su Rai 1, andrà in onda all’interno della trasmissione “Porta a Porta”, uno speciale dedicato alla sfida che si disputò il 17 giugno del 1970 allo Stadio Azteca di Città del Messico.

In studio saranno presenti il presidente della Figc Gabriele Gravina, il Ct Roberto Mancini e tre protagonisti di quella storica semifinale, Gianni RiveraRoberto Boninsegna e Giancarlo De Sisti.

Prima, alle 21:05, anche Rai Radio 1 terrà uno speciale in ricordo della semifinale dei Mondiali di calcio del 1970, che vedrà intervenire Tarcisio BurgnichRoberto BoninsegnaGiancarlo De SistiMario BertiniKarl-Heinz Schnellinger, l’ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia Viktor ElblingGianfelice Facchetti, i giornalisti Riccardo Cucchi e Birgit Schönau e lo scrittore Nando dalla Chiesa.

MOSCOW, RUSSIA - DECEMBER 01:  FIFA President Gianni Infantino talks to the media during a talk show presentation prior to the 2018 FIFA World Cup Draw at the Kremlin on December 1, 2017 in Moscow, Russia.  (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Fifa, Infantino: «Il calcio senza spettatori non è lo stesso»

«Non dimentichiamo che ci deve essere sempre spazio per i tifosi. Il calcio senza i tifosi non è lo stesso, ma bisogna avere pazienza e aspettare il momento giusto». Gianni Infantino, presidente della FIFA, in una lettera inviata alle 211 federazioni affiliate alla Federcalcio mondiale, auspica un ritorno dei tifosi negli impianti sportivi.

Il numero uno della federazione ha poi trattato il tema degli aiuti finanziari: «Stiamo lavorando duramente per presentare una soluzione ottimale e positiva al Consiglio. Vogliamo sviluppare un sistema gestibile, ma anche basato sulle esigenze. Il piano di agevolazione finanziaria includerà anche il calcio femminile. Dobbiamo pensare alle nazionali, al calcio femminile, ai campionati di livello inferiore, al calcio giovanile e a quello dilettantistico di base. Dobbiamo mostrare unità in ogni aspetto del calcio e fare in modo che possa riprendere nella sua globalità».

Infantino ha chiuso con le novità sul calendario internazionale: «Sono felice di informarvi che abbiamo fatto buoni progressi. Confrontandoci con le varie parti interessate siamo più vicini a presentare una soluzione equilibrata, che tenga conto delle sfide e delle esigenze di tutti».

FIFA futsal WC2020

Il Mondiale di futsal slitta al 2021

Il prossimo Mondiale di futsal, in programma dal 12 settembre al 4 ottobre 2020, slitta di un anno a causa dell’emergenza Covid-19.

Il Consiglio FIFA, dopo una approfondita valutazione dell’impatto della pandemia da Coronavirus, ha deciso che la competizione si giocherà dal 12 settembre al 3 ottobre 2021.

Saranno la Siemens Arena della capitale Vilnius, la Žalgiris Arena di Kaunas e la Švyturys Arena di Klaipėda a ospitare le 52 partite del torneo.

Oltre alla Lituania Paese ospitante, sono dodici le nazionali che hanno già staccato il pass per il Mondiale 2021: l’Argentina campione in carica, il Brasile, il Paraguay, il Venezuela, il Kazakistan, il Portogallo, la Russia, la Spagna, l’Angola, l’Egitto, il Marocco e le Isole Salomone. L’Italia è stata eliminata all’Elite Round di qualificazione giocato a Póvoa de Varzim (Portogallo), dopo aver vinto il Main Round di Eboli.

D'Hooghe Fifa

Covid-19, parla Michel D’Hooghe (FIFA)

Michel D’Hooghe, presidente del comitato medico FIFA, ha espresso grandi perplessità sulla ripartenza delle attività agonistiche.

Intervistato dal “Times”, ha detto: «Sono molto scettico riguardo alla ripresa delle partite. Come possono, i giocatori, mantenere il distanziamento sociale durante un match? Come sarebbe possibile farlo negli sviluppi di un calcio d’angolo o in contrasto?».

Tifosi comunque in pericolo, nonostante i divieti: «Esiste anche il rischio che i tifosi si riuniscano per guardare una partita nonostante le porte chiuse, bisogna stare molto attenti. So che tra salute ed economia, nel calcio è sempre l’economia a vincere. In questo momento però dovrebbe vincere la salute».

D’Hooghe conclude evidenziando la pericolosità di alcuni atteggiamenti tenuti dai calciatori in campo: «Sputare è potenzialmente pericoloso per la salute, lo è sempre stato, ancora di più con questo virus che si trasmette attraverso la saliva. Ai giocatori dovrebbe essere vietato, i legislatori del calcio valutino la possibilità di ammonire chi lo fa».

Pisacane_GDM

FIFA2020, Pisacane sfida i fan (e gianlucadimarzio.com)

Trovata social divertente e di qualità.

Fabio Pisacane, oltre ad essere un ottimo calciatore, è aunche un appassionato di e-games.

E il suo gioco preferito, prevedibile, non poteva che essere FIFA 2020. Del resto, si sa, sono davvero tanti gli atleti letteralmente in fissa per la simulazione più realistica del calcio giocato.

E così, in questi giorni di quarantena e smart working, tra serie di addominali e compiti a casa dei bambini, una partitina a Play Station ci sta bene.

Così bene che Fabio ha deciso addirittura di sfidare i suoi fan che, pronti e in tanti, hanno raccolto il guanto lanciato dal 19 rossoblu.

Un’iniziativa leggera in un momento pesante, originale: tanto da attirare l’attenzione di alcuni media.

E così, oltre ai numerosi followers, anche il sito gianlucadimarzio.com ha voluto partecipare al contest…andandosi però a scontrare contro il muro Pisacane: due partite, due vittorie per Fabio.

La notizia è stata poi ripresa dal portale di Sky Sport e altri siti di settore.